COMUNE DI SILLAVENGO

Denominazione abitanti: Sillavenghesi
Numero abitanti: 587
Altitudine: 192 m.s.l.d.m.;
Superficie: 9 Km²
Festa Patronale: 31/7/2017 - San Germano
Sito Ufficiale: http://www.comune.sillavengo.no.it

Storia e Territorio

Ritrovamenti archeologici testimoniano origini romane, anche se il nome di Sillavengo ha probabili origini celtiche. Il villaggio è documentato dal 1067 e da successivi atti. Si hanno testimonianze del controllo dei Cattaneo di Sillavengo sulla fortezza dal 1200 e di lasciti alla canonica di Santa Maria di Vetere di Sillavengo nel 1317, poi ceduta nel 1508 all'Ospedale Maggiore novarese. Nel '400 la giurisdizione di Sillavengo passa in parte ai Tornielli e ai Caccia, poi infeudato ai Sanseverino e ai Da Suessa; nel 1483 passa ai Caccia di Mandello e agli eredi Caccia di Proh, che nella seconda metà del '500 vendono il feudo a Rinaldo Tettoni, al quale è confiscato verso il 1590. Alla fine del '500 la comunità decide di costruire nel centro abitato la nuova parrocchiale di S. Maria del Popolo, in contesa con l'antica parrocchiale di S. Giovanni del castello, unite solo nel 1960 per decreto vescovile.
Borgo della pianura irrigua e terra di risaia è caratterizzato anche dalla presenza di fontanili nelle vicinanze della sponda del Sesia e delle macchie boschive.
L'economia di Sillavengo si basa da sempre sull'agricoltura, in prevalenza cerealicola, e sull'allevamento zootecnico, in particolare suino.


Patrimonio ed Emblemi

I monumenti degni di nota sono la chiesa Santa Maria Vetere dei secoli XII e XIII, oggi cappella cimiteriale, con affreschi del ‘500 e campanile romanico; l'oratorio di Santa Maria Nova, probabilmente risalente alla fine del '400, con pregevoli affreschi di pittori novaresi; la chiesa di Santa Maria delle Grazie, già parrocchiale nel '500, fondata ove sorgeva l'oratorio di San Rocco e ricostruita verso la metà dell'800 con pregevole organo a canne del '600 del Gavinelli, cappelle e scurolo; la chiesa di San Giovanni in castro, ora in forme barocche con altare settecentesco e affreschi del '900. Del castello originario resta ben poco. Tra gli edifici storici, l'ex Collegio Gallarini del '700.
Sillavengo è inserito negli itinerari tematici: antichi oratori campestri, Vie Verdi dell'acqua – Fontane, con punti di osservazione di birdwatching (lungo l'asta del Sesia) e Terrafragola.
L'enogastronomia offre i piatti tipici del territorio, in particolare, paniscia, pregiate carni e salumi, tra cui salam d'la duja e fidighin e uva fragola.
Sillavengo.pdf


Mappa

Riso di Vino e d'Acque - P.IVA 01679820033 - C.F. 94031260030 - Baluardo Quintino Sella, 40 - 28100 Novara (NO)
Tel. 0321.394059 - Fax 0321.631063 - email: info@risodivinoedacque.it - Note Legali - Statistiche - Privacy
Credits: www.epublic.it