COMUNE DI CALTIGNAGA

Denominazione abitanti: Caltignaghesi
Numero abitanti: 2617
Altitudine: 179 m.s.l.d.m.;
Superficie: 22 Km²
Festa Patronale: 23/5/2017 - San Bovo
Sito Ufficiale: http://www.comune.caltignaga.no.it

Storia e Territorio

Insediamenti celtici del V sec. a. C. sono attestati da ritrovamenti archeologici nel territorio. Di qui le probabili origini del nome di Caltignaga. Collocato sull'antica via Settimia, ha ancora visibili i resti di un acquedotto romano del sec. IX alimentato dall'Agogna. In epoca feudale (841) il territorio fa parte del comitato di Pombia. Nel sec. XI passa al vescovo di Novara seguendo l'avvicendarsi della storia del Ducato di Milano che nel 1447 infeuda Caltignaga ai Caccia. Le successive lotte di espansione dei Francesi e Spagnoli coinvolgono anche Caltignaga che subisce la distruzione del castello (1524) e varie pestilenze e carestie. Nel 1714, morto l'ultimo dei Caccia, l'Austria devolve il feudo al Brentani, con il titolo di conte e nel 1774 i nobili torinesi Faà di Bruno diventano signori di Caltignaga.
È caratterizzato da un'economia agricola rivolta alla coltura del riso e del mais, grazie all'abbondanza delle acque; sono in aumento i settori suinicolo, caseario e avicolo e persiste l'allevamento bovino. È inoltre presente un'industria diversificata ed anche i settori artigiano e terziario sono in sviluppo.


Patrimonio ed Emblemi

Al centro del paese sorge il castello, costruito dai Caccia nel '400, su più antiche strutture, a pianta quadrata con torrione centrale, passerella sul fossato e giardino all'italiana all'interno. Nei pressi del castello, i resti dell'ex chiesa romanica di S. Lupo.
In frazione Morghengo, l'antico castello, distrutto nel 1156, poi ricostruito e trasformato in residenza di campagna; a Sologno, l'antica cascina-castello di Mirasole.
Nel borgo, la parrocchiale S. Maria Assunta di antica fondazione (sec. XI-XII) rimaneggiata nel corso dei secoli; al cimitero l'oratorio romanico di S. Salvatore (sec. X-XI), con affreschi di pregio e l'oratorio di S. Rocco (sec. XVII-XVIII); in frazione Morghengo, la chiesa romanica di S. Martino (X-XI sec.) con affreschi e la chiesa del Patrocinio (sec. XVII) presso l'Agogna; a Sologno, la parrocchiale di S. Margherita (sec. XIII–XIV) e l'oratorio romanico dei SS. Nazario e Celso all'interno del cimitero con affreschi della bottega dei De Campo.
Caltignaga è inserita negli itinerari tematici: archeologici, antichi oratori campestri, castelli palazzi ville e giardini storici, Vie Verdi del riso.
Numerosi sono i piatti della tradizione contadina: paniscia, rane fritte o in frittata, salam d'la duja, cotechini, marzapani, mula, cassöla, trippa, frittata di chiodini, inoltre gorgonzola e miele.
Caltignaga.pdf


Mappa

Riso di Vino e d'Acque - P.IVA 01679820033 - C.F. 94031260030 - Baluardo Quintino Sella, 40 - 28100 Novara (NO)
Tel. 0321.394059 - Fax 0321.631063 - email: info@risodivinoedacque.it - Note Legali - Statistiche - Privacy
Credits: www.epublic.it